mercoledì 16 novembre 2016

Story of my life: Pagina di diario!

Caro diario,
primo giorno di scuola in una scuola che tra l'altro neppure mi piace.
Ma è più forte l'ansia per il cambiamento, più che la paura.
I cambiamenti non sempre mi spaventano e tu lo sai bene. Cambiano così tante cose nella vita, nella mia, che ormai non mi spaventano più. Mi incuriosisce scoprire cosa mi riserva la vita, sempre. Ma ogni volta è una nuova ansia mista alla voglia di conoscere e scoprire il nuovo.
Questa nuova esperienza di vita a cosa mi porterà?
Qui vivrò gran parte della mia giornata per i prossimi cinque anni.


Caro diario,
speravo andasse tutto per il meglio ma è un inferno. Quando non sono a mio agio mi chiudo, alzo mille muri. Ma quei muri non si abbattono lanciandomi cose contro. Non si abbattono minacciandomi. Non si abbattono facendomi sentire uno schifo e guardandomi male. Le persone intelligenti utilizzano la parola, le persone intelligenti non tentano di umiliarti e disprezzarti per ogni cosa e in ogni dove per apparire. Le persone intelligenti sono umane, non si comportano da mostri.
Caro diario, mi dispiace...credevo di essere pronta ma sono solo una bambina.


Caro diario,
Speravo andasse tutto per il meglio, speravo PER ME il meglio.
Quegli occhi avrebbero dovuto aiutarmi e invece mi guardavano senza esprimere nulla, senza FARE nulla. Imbambolati quasi quanto me di fronte a tutto questo schifo.
Sentirsi indifesi in un luogo che dovrebbe farti sentire al sicuro, un luogo in cui dovrebbero impararti l'educazione e la cultura.
Io non sono così, scapperei di fronte a tutto questo. Ho voglia di gridare, ORA...senza pensarci, senza pentirmi, senza farmi ascoltare.
Non merito tutto questo.


Caro di diario,
Ho fatto un sogno strano. Una stanza al buio, delle mani cercavano di toccarmi, di raggiungermi e bloccarmi. Ho forse visto troppi film, ma è così che mi sento...bloccata in un posto dove non voglio stare.
Anche "gli adulti" me lo dicono..."cosa ci sei venuta a fare qui? Non sei portata, puoi dare molto di più ma stando qui non puoi esprimerti come dovresti."
Perché sono qui? Ci penso da giorni....perché sono qui...a quest'ora avrei potuto seguire i miei sogni e invece?
Bloccata. Come quando guardi un film e premi per sbaglio il bottone "stop" sul telecomando.
Caro diario,
è trascorso un anno. Non sono più io.
Sono molto più chiusa, molto più sensibile e taciturna.
Non sono più chiusa in quelle quattro mura che mi opprimevano e non mi appartenevano.
Sono altrove, non faccio quello che volevo ma almeno è qualcosa che mi piace.
Andrà tutto bene.

Caro diario,
è trascorso un'altro anno. Speravo andasse meglio ma forse la colpa è mia.
Troppo chiusa, troppo bimba dentro. Troppo aperta, troppo matura. Tutto troppo troppo.
Alla fine sono solo una ragazza normale che forse merita questo.
Mangio meno ma invece di chiedermi il motivo, di chiedermi come io mi senta davvero riescono solo a criticarmi, a guardarmi e giudicarmi.
"Se fosse mia figlia le darei due schiaffi."
 Forse lo merito, merito questo.


Caro diario,
ritorniamo al primo giorno che ti ho aperto? Quando ancora non sapevo cosa mi aspettava fuori la porta di casa mia, quando ancora non sapevo dove avrei passato i miei futuri cinque anni.
Non è possibile mi dici? Peccato.
Ritornerei con piacere al punto di partenza, cambierei con piacere il mio primo anno lì in quella scuola scelta per caso e che per caso mi ha cambiata.
Sai, caro diario, mi è capitato di seguire un programma che fino ad ora reputavo stupido e senza senso solo perché ci partecipava un certo Gabriele Rossi, attore che seguo da circa nove anni e che ho sempre adorato. Guardando il suo percorso giorno e notte, dalle 11 del mattino fino a circa le 3 di notte, osservando i suoi comportamenti e ascoltando i suoi pensieri ho imparato a conoscerlo, in qualche modo a capirlo. A capire la persona meravigliosa che è. E sono stata malissimo... sembrava di essere tornata indietro nel tempo, chiusa in quelle quattro mura per cinque ore interminabili con persone che avrei voluto che scomparissero all'istante...ad ogni parola, ogni comportamento.
Ad iniziare dal pane, alle "capocciate".
Alle parole. Perché non diciamoci frottole...fanno male e pure tanto. 
Alle "amicizie", all'essere ignorato, al chiudersi in magazzino. Alle lacrime.
Ho rivisto e rivissuto il mio inferno guardando il suo.
Ho imparato tanto...ma non ho capito.
Ho perdonato...ma non ho dimenticato.
Ho chiuso un occhio...ma l'altro è sempre stato costantemente aperto.
Dopo cinque anni l'ho detto a mia madre.
Credo di averla superata.

Gabriele è una persona stupenda, UMANA, vera. Una persona che tutti meriterebbero di incontrare almeno una volta nella vita. Ho capito lui ma non sono mai riuscita a capire le persone che lo reputavano falso, arrogante, violento. Ma violento dove?
Riposto qui un messaggio che merita e nel quale ho scritto tutto, un messaggio che lasciai a lui sui suoi social ufficiali:
"FIERA di te, di tutto il tuo percorso e del modo in cui tu l'abbia affrontato restando sempre te stesso e senza mai esserti fatto influenzare.
FIERA di averti sostenuto dall'inizio alla fine e ancor prima che iniziasse il GF. 
FELICE di aver avuto l'opportunità di "conoscerti" e capirti perché solo chi ha veramente capito la persona splendida che sei ha imparato ad apprezzarti e ad amare il tuo essere così umano. 
FELICE di aver "conosciuto" una persona tanto coerente, sostenitore delle proprie idee, educata, rispettosa e buona. Grazie per tutti gli insegnamenti!!!
Meriti tutto l'amore del mondo e tutte le opportunità che possa e che è pronto a donarti.
"Ho vinto" dicesti, ABBIAMO VINTO ti dico ora.
Mi mancherai da morire.
Mi mancheranno le colazioni fatte "insieme" e stare sveglia solo per guardare cosa facessi e cosa dicessi e cosa gli altri dicevano di te.
Mi mancherà passare le giornate in tua compagnia e le nuotate in piscina (adoro la piscina, sì).
Mi mancherà vederti ballare ma anche sentirti cantare, perché cavolo...hai una voce bellissima!!!
Mi mancherà persino star male per cose che proprio non mi sono andate giù, perché sì, persone che non hanno nulla da fare e guardano 24h un programma ci sono (e non sono l'unica credimi ahaha).
Il ragionare come te e arrivare alle tue stesse conclusioni mi ha fatto sentire più vicina a te.
Di solito la prima mia impressione è quella giusta, con te ho vinto alla lotteria!!
GRAZIE davvero per tutto!!!
In bocca al lupo e a presto, perché sono sicura che ti rivedrò e ti rivedremo tutti molto presto!! 
Un bacio"





Spero ora capirete il motivo della mia assenza e spero che questo post non sia troppo pesante o incomprensibile ma che possa invece aiutare qualcuno...
Un ultima cosa: PARLATENE...tenersi tutto dentro non aiuta e non risolve il problema!!
Un bacio anche a tutti/e voi! ♥

4 commenti:

  1. Tesoro ciao bellissimo post non è per niente pesante! Conoscevi di persona Gabriele?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao! Menomale..ti ringrazio!! ♥♥ Di persona purtroppo no..

      Elimina

Ti va di lasciare un commentino?? ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...